username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Il libro del momento
libro 'Il nostro bisogno di consolazione' di Stig Dagerman
Stig Dagerman, suicida a soli 31 anni, è uno tra i più profondi scrittori svedesi. Autore, tra l’altro, di un breve quanto intenso saggio dal titolo "Vårt behov av tröst" ("Il nostro bisogno di consolazione", trad. it. Iperborea): libro in cui scrive anche la stupenda frase: «Chi costruisce prigioni s’esprime meno bene di chi costruisce la libertà». Uno scrittore viaggia per le strade del mondo con il continuo bisogno di raccontare storie, come un viandante che si lascia accompagnare dalle parole o accompagna le parole per le strade dei loro viaggi, mentre quest'ultime, questi strani segni sonori come lame, cercano di spiegare quelle luci opache che abitano al di là ...
[...continua]

    In home page ogni giorno pubblichiamo un racconto e una poesia dei nostri autori migliori. Iscriviti subito e fatti leggere da migliaia di persone!

    Racconto

    Risveglio a Villa Adela. Anno 1945

    Intro: La guerra, un intero clan famigliare fuggito dai bombardamenti di Genova a Serravalle Scrivia. Una villa su di una collina: Villa Adela.
    Come comincia: A Villa Adela, la cucina, la grande cucina di un tempo, era il crogiuolo di una vita famigliare, fatta di nonni, zii, nipoti, cugini. Di mattina, l’incontro di corpi, di sentimenti. Ansie, preoccupazioni, dolori, piaceri esauditi, scrivevano, sui volti, grafiti decifrabili dalla sensibilit ...
    [...continua]
      Poesia

      E poi mi scrivo una poesia

      E poi mi scrivo una poesia
      sperando che rimanga mia
      per sempre.

      Per sempre con me,
      con le notti senza sonno
      con la gioia di un ritorno
      a casa.

      A casa mia,
      dove sei tu
      e non vorresti mai andar via.

      Dove tutto ha molto più senso,
      dove l'amore incontra la vita,
      dove ci siete voi:
      i vostri sorrisi, le vostre manine,
      i vostri "papà!", le vostre manie.

      E poi vi scrivo una poesia
      sperando che io sia
      sempre con voi.

      Nei vostri cuori,
      nelle vostre incertezze,
      nelle vostre carezze
      a persone che amate.

      Insegnare ad amare
      non è un mestiere per tutti,
      è amare se stessi
      e donarsi del tutto.

      Insegnare a vivere
      non è un lavoro da nulla,
      insegnare a sbagliare
      è quel che si dovrebbe fare.

      Lo avete capito?
      Amate, sbagliate,
      sentitevi liberi
      di interrogare la vita.

      Io sarò sempre qui,
      dentro e intorno a voi.
      [...continua]
      autore: Paolo Coiro
        Benvenuti

        Aphorism è on line dal 2001.
        Propone ai visitatori testi di nomi famosi e di autori non ancora conosciuti al grande pubblico.
        Raccolti nell'ormai celebre Scuderia di talenti letterari, gli scrittori di Aphorism sono sempre più ricercati in Rete.
        Registrati ora e crea la tua pagina!

        Nuovi autori
        Nuovi racconti
        Nuovi libri
        Nuovi commenti