username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

19 aprile alle ore 20:31

A proposito di elezioni...Io uomo...

E potrò domani dir
che m'hai pensato strana persona

nella mia normalità

rampante tra i raggi nascenti dell'albe
a germogliar nuovi giorni in cui sperare

nel respiro amaro dei risentimenti a grappoli

in queste anime stanche
che profumano di mare nel cigolar della vita

Velati misteri
sciamano tra le vie del borgo

affollate d'intenti d'uomini orbi

pronti a mulinar nel vento
liquide parole in giorni senza ore

a spogliar le menti
e svestir di pudore le anime innocenti

E le notti cantano i sospiri e le pene
del popolo che spera
. © ®
Cesare Moceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento