username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Diego Bello

in archivio dal 25 feb 2017

23 novembre 1960, Brindisi - Italia

11 marzo alle ore 18:03

Vorrei serenità diffusa

Vorrei serenità diffusa
come sui prati primavera
che porta il vento d’orizzonte
come il suo sguardo
dove si posa,
sorso di primula
sorriso d’una rosa.
Ma se m’attardo
sui volti in questa strada
il sole tiepido non scalda
persiste l’ombra gelida
e la contorta scia
del graffio d’una spina.
Non bastano sue labbra
ferite a sangue
lo strazio dolce sullo stelo
lo sforzo
di mordere la luce
ché pervada.
Però un pallore diafano rimane
ebbro d’ostinazione
per me dono di brezza,
il suo profumo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento