username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Dulcinea Annamaria Pecoraro

in archivio dal 21 giu 2012

09 agosto 1981, fiorentina da quando ho 3 anni ;) - Italia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2012. Poetessa e Collaboratrice in radio italiane/estere/web per promuovere la poesia. In arte Dulcinea. Autrice di “Le Rime del Cuore attraverso i Passi dell'Anima” (Lettere Animate, 2012) e "Dalla cenere al volo" (Augh!, 2016). Pres. Ass. NuoviOcchiSul Mugello e Direttrice di Deliri Progressivi.

mi descrivo così:
Il passato ed il presente sono grandi insegnanti, qualcosa lasciano sempre, e noi da alunni, possiamo solo imparare decidendo se ripetere o no.

09 febbraio alle ore 12:06

Dalla cenere al volo

di Dulcinea Annamaria Pecoraro

editore: Augh!

pagine: 124

prezzo: 10.20 €

Acquista `Dalla cenere al volo`!Acquista!

Che dire di Annamaria Pecoraro, in arte Dulcinea? Una donna semplice, pacata, attenta e studiosa del suo intorno, natura e persone.
Da tempo seguo la lettura delle sue poesie e da sempre ho notato la sua maturità e il suo limpido sguardo nei confronti del prossimo, la sua linea di correttezza nei rapporti con gli amici, e nell’ambito lavorativo.
Tutto questo può sembrare facile ma, in effetti, non lo è per niente, intendo soprattutto nel mondo dell’Arte.
Spesso, ad essere schietti, si può rischiare di suscitare la sensibilità altrui, oppure, cercando di adoperarsi al massimo e di essere efficienti, si può essere additate come “prime donne” o semplicemente, “amanti di protagonismo”. Bene, Annamaria, è talmente cristallina che, lavora e basta. Questo, almeno è il mio pensiero.
In questi  tempi storici di pochezza umana, di pura follia, dove il dio quattrino viene osannato e ogni cosa esaltata e esasperata sul danaro, l’arte, in tutta la sua grandezza, è sicuramente la grande bellezza che può riscattare l’essere umano. La poesia, soprattutto, o meglio, la scrittura, in ogni sua forma, potrebbe essere la vera terapia per l’essere umano.
“Dalla cenere al volo”, questo è il nuovo “parto” di Annamaria Pecoraro Dulcinea, come dire: dal buio alla luce, dalla polvere, all’apertura alare. Un cofanetto questo, di perle di poesie, racconti brevi ed aforismi.
In queste liriche, in questi scritti, tutti, non ci sono incertezze di pensiero, c’è fatica quotidiana, a volte stanchezza, delusione, ma sempre, la voglia, l’incitamento, la speranza, e forse ancora di più, la consapevolezza di possedere la volontà, l’umiltà, ma anche la capacità di aprire quelle ali per alzarsi da terra e fare quel volo ambito alla costruzione di un qualcosa che il cuore prima e la testa poi hanno disegnato da sempre ed è forse la corsa col tempo la parte più fastidiosa, ma la consapevolezza della scelta, della qualità su ciò che si possiede con l’osservazione delle cose vere, e l’autenticità del bello, dei sentimenti e dei valori. L’Amore per tutto ciò che dentro e fuori il suo sguardo può attraversare, il suo cuore può raccogliere, è la fonte principale della sua crescita, del suo volo e della sua stessa esistenza.
Bene, Guerriera, se tante frecce, strada facendo, oscureranno il sole, meglio, combatterai all’ombra! (Citazione – Battaglia delle Termopili)
 
Nota: fra le tante perle lette, ne segnalo qualcuna particolarmente apprezzata: Mi prendi e accendi (pag.19), Fiore di Loto (pag. 22), Vorrei (pag. 26), Ultimo carillon (pag. 35), TU/IO (pag. 84), A Cristina (pag. 94).

recensione di Sandra Carresi

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento