username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Iris Vignola

in archivio dal 11 mar 2015

La Spezia - Italia

segni particolari:
Autrice di libri fantasy e poesie.

mi descrivo così:
Ho pubblicato il primo volume della mia trilogia "La stirpe di luce" in versione italiana e inglese (Dinasty of light), tre libri poesia e presto la terza edizione del mio libro di fiabe in inglese "Into the fantastic world of fairy tale".

18 aprile alle ore 15:03

Angeli bianchi... angeli neri

Contavi cieli, mentre precipitavi.
In un battito di ciglia,
cercavi, tra le nubi, Angeli bianchi.
immaginando frullar d'eteree ali, 
schizzar, come saette, in tuo soccorso.
Cadevi, senz'appigli per fermarti,
echi lontani di brusii che non capivi.
Avresti voluto aiuto... 
... gridato, se non fosse stato vano.
Piombavi tra le spire del serpente,
ch'avea lasciato l'Eden da tempo immemorabile,
sperando che mangiassi la tua mela.
Eva t'avea tradito inesorabilmente,
attirando per entrambi la punizione eterna.
Gli specchi del tuo ego ean divenuti opachi
ed esso s'ea dissolto in meri pochi istanti,
abbandonando spoglia divenuta vuota.
Verso l'abisso, andavi a completar il volo,
accolto tra l'empie braccia del vile ingannatore,
ch'avea, prima di altri, tradito il proprio Padre.
Restio a udir la voce che ti richiamava,
avei declinato la richiesta di perdono,
invocando poi miseramente venia, 
nel gettar l'ultimo sguardo spento al cielo,
sperando ancor, prima d'essere dannato,
di scrutar agognate, tremule sagome, 
fluttuanti tra nubi candide,
d'Angeli bianchi...
sebben tu fossi sciente 
che ti bramavan unicamente angeli neri.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento