username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Jean-Paul Malfatti

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Jean-Paul Malfatti

  • 05 gennaio 2012 alle ore 23:27
    Evviva la Befana!

    La Befana viene,
    ed io me ne vado.
    Lei lo fa subito,
    ed io in ritardo.

    Viva lei evviva me!
    Viva noi evviva te!

    Anche se bruttina,
    non è mica cattiva.
    E' buona e carina;
    gioiosa e positiva.

    Viva lei evviva me!
    Viva noi evviva te!

    Almeno un biscotto,
    lei me lo darà!
    E da me un baciotto,
    senz'altro lo avrà!

  • 31 dicembre 2011 alle ore 2:25
    Auguri di un Buon Anno

    Anno nuovo, vita nuova;
    esser più felice, chi si prova?
    Giorni d'argento, giorni d'oro;
    perché la vita è un gran tesoro!

    Anno nuovo, nuove sfide;
    Se si ha fede, si è felice!
    Senza paura, senza timore;
    ma col cuore pieno d'amore!

    Anno nuovo, nuovi orizzonti;
    siamo forti, andiamo avanti!
    Senza fretta, ma senza sosta;
    testa alzata, da costa a costa!

    Anno nuovo, nuove conquiste;
    non voglio vedere nessuno triste!
    siamo in gamba, siamo felici;
    insieme ai nostri cari ed amici!

  • 18 dicembre 2011 alle ore 0:17
    Ancora vivo

    Ho dormito,
    mi sono svegliato;
    respiro ancora,
    ancora vivo.

  • 18 dicembre 2011 alle ore 0:12
    Domenica piovosa

    Patatine, popcorn, Pepsi o Coca Cola...
    Divano, coccole, baci, sesso e abbracci.
    È domenica... siamo pigri, piove forte!

  • 10 dicembre 2011 alle ore 14:23
    Tornerai a volare

    C'è troppo rumore Amore...
    Scappa subito, prima che
    io ti prenda per sempre.
    Scappa da questo cuore
    che ti ha imprigionato...
    Strappa il cordone che
    ti lega a me, che ti soffoca.
    Urla con tutta la voce che hai
    e fai esplodere le pareti
    della prigione che ti zavorra.
    Sono stato egoista a non pensare
    alle tue ferite ancora aperte...
    Anzi, ti ho portato più tormento,
    tu sei così fragile come me.
    Ti lascerò respirare ancora,
    non sarò più tanto egoista...
    E tu vivrai, tornerai a volare,
    unico e libero come prima.

  • 10 dicembre 2011 alle ore 14:16
    Alza lo sguardo al cielo e pensami

    "Quand'è che alzando gli occhi al cielo vedrai
    una striscia d'aereo ecco
    la prima persona che in mente ti verrà,
    starà pensando-ti."

    "Ed io ad essa...
    Ed i nostri sorrisi
    si incontrarono,
    diventando un unico sorriso,
    sotto un cielo di primavera."

    Quasi
    un unico verso unito nell'abbraccio,
    sotto un cielo indistinto,
    tra il profumo incantevole della
    prima Vera stagione della rinascita...

    Il rinnovarsi della natura,
    nella quale i due poeti
    si confondono
    tra i fiori dei giardini celestiali,
    in cui la poesia si fa impalpabile,
    aerea,
    magica,
    quasi mistica...

    Quasi compagnia. Dolce e melodia.
    Un sentiero aperto e verde,
    dal colore nostro, del nostro poetare.
    Una voce lontana, parole,
    o forse semplici suoni,
    quasi ninna nanne, inducono al dormire.
    E un fiore ti porgo, nella dolce mia notte.

    Ed il fiore offerto dal più giovane
    è ricambiato dal pio grande
    con un raggiante sorriso primaverile,
    poi se ne andò lontano
    immergendosi nella folla danzante a ritmo di musica
    country, al suon di banjo e violini...

    Nda: Composta lunedì 28 marzo 2011
    Riferimento: Poesia a due mani scritta da Jean-Paul Malfatti e Giuseppe Tiloca.

  • 08 dicembre 2011 alle ore 1:00
    Mamma...

    una piccola parola di solo cinque lettere
    che ci porta a pensare a tante cose belle;

    una semplice parola che ci scalda l'anima,
    facendoci sentire in armonia con il mondo;

    una parola che da sola esprime tanto amore
    e che ci porta a sorridere anche dei guai;

    una parolina magica che ci da più sicurezza,
    facendoci vedere il mondo con più ottimismo;

    una parola di luce che ci illumina il buio
    e che ci porta a capire cos'è il vero amore;

    una parola piena di significati e di valori
    che ci fa credere nel miracolo della vita.

  • 07 dicembre 2011 alle ore 18:45
    Sogno realizzato

    Sogno perché esisto...
    sogno perché sono
    un eterno sognatore.
    In sogno ti ho visto...
    in sogno ti ho amato
    dal fondo del mio cuore.

    Non ti ho più sognato...
    perché non fai più parte
    di nessun dei miei sogni.
    Quel sogno è realizzato...
    ora mi sei pur vicino
    in tutti i miei giorni.

  • 07 dicembre 2011 alle ore 14:59
    Come una lucciola

    Come una lucciola,
    mi doni la tua pace...
    Come una lucciola,
    mi fai vedere la luce.

    Come una lucciola,
    elimini la mia tristezza...
    Come una lucciola,
    mi liberi dalla sofferenza.

    Come una lucciola,
    illumini la mia vita...
    Come una lucciola,
    mi fai sentire un poeta.

  • 07 dicembre 2011 alle ore 0:21
    Scritto nelle stelle

    Pensavo fosse
    sol un'impressione.
    Eppure era tutto
    vero e reale
    e non frutto
    dell'immaginazione.

    Tutto era
    scritto nelle stelle
    ed in esse rimarrebbe
    per sempre,
    come se il
    tempo e lo spazio non
    esistessero.

    Pensavo sarei
    riuscito a cambiare
    il verso delle cose
    ma non ce l'ho fatto,
    le mie conoscenze
    erano limitate
    e troppo confuse.

    Tutto era
    scritto nelle stelle
    ed in esse rimarrebbe
    per sempre,
    come se le notti
    ed i giorni fossero
    una sola cosa.

  • 06 dicembre 2011 alle ore 12:18
    Regalo di Natale

    Babbo Natale, il mio cuore non è tanto piccolo...
    ma ne vorrei uno più grande perché amo troppo!
    E se non me lo darai tu di tua spontanea volontà,
    la Befana di certo me lo darà subito e di te riderà!

  • 05 dicembre 2011 alle ore 19:58
    In cielo e sulla terra

    Siamo in cielo quando
    tutto è pace ed armonia;
    e sulla terra, quando
    qualche guerra inizia.

    Siamo in cielo quando
    abbiamo da mangiare;
    e sulla terra, quando
    ci sono miseria e fame.

    Siamo in cielo quando
    abbiamo dei veri amici;
    e sulla terra, quando
    qualcuno non c'è più.

    La terra diventa cielo
    quando la pace prospera;
    ed è proprio l'inferno,
    quando la guerra impera.

  • 05 dicembre 2011 alle ore 14:02
    Sogno strano

    Al rompere del giorno,
    mentre ancora dormivo,
    ho avuto un sogno strano..
    troppo pazzo e cattivo.

    Mi sveglio spaventato
    e, tra dubbi e paura,
    sono ancora incazzato
    di quella fregatura.

    Non so se piango o rido,
    né se mi alzo dal letto;
    né se mi zittisco o grido,
    neanche se cambio oggetto.

  • 05 dicembre 2011 alle ore 1:26
    Concetti del vivere

    Il vivere è gioia che basta alla vita
    per coloro che hanno la gioia di vivere.
    Il vivere è una cosa buona e gradita
    per tutti quelli che credono di essere.

    Il vivere è tutto questo e ancor di più
    per coloro che amano i colori della vita.
    Il vivere è gioia anche quando si è giù
    a causa del segno lasciato da una ferita.

    Il vivere dà nutrimento e luce all'anima
    soddisfacendo tutte le sue necessità.
    Il vivere è la scrittura di una pagina
    di un libro che può restare un'eternità.

    Il vivere è il rispetto per la nostra vita
    perché senz'essa saremo morti da un pezzo.
    Il vivere è il percorso di una lunga gita
    attraverso una vita piena e senza disprezzo.

  • 04 dicembre 2011 alle ore 12:00
    Insieme ad un amico

    Tu, da solo, puoi scoprire un mondo nuovo...
    insieme ad un amico, anche un nuovo universo!

    Tu, da solo, puoi arrivare all'orizzonte...
    insieme ad un amico, persino al di là di esso!

    Tu, da solo, puoi asciugare una lacrima...
    insieme ad un amico, anche tantissime altre!

    Tu, da solo, puoi scavare uno o più buchi...
    insieme ad un amico, chissà un sottopassaggio!

    Tu, da solo, puoi vincere una battaglia...
    insieme ad un amico, forse anche una guerra!

    Tu, da solo, puoi plantare parecchi alberi...
    insieme ad un amico, magari una gran foresta!

    Tu, da solo, puoi attraversare un fiume...
    insieme ad un amico, chissà persino un mare!

    Tu, da solo, potrai fare tantissime cose...
    con l'aiuto di un amico, farai molto di più!

    Avere un amico è importante ed essenziale...
    ma condividere tutto con lui è fondamentale!

  • 04 dicembre 2011 alle ore 1:48
    Dove c'è...

    Dove c'è fede, c'è speranza...
    Dove c'è speranza, c'è fede;
    Dove c'è amore, c'è pace...
    Dove c'è pace, c'è amore;
    Dove c'è fratellanza, c'è condivisione...
    Dove c'è condivisione, c'è fratellanza;
    E dove c'è fede, speranza, amore,
    pace, fratellanza e condivisione,
    c'è prosperità e giustizia per tutti.

  • 03 dicembre 2011 alle ore 12:13
    Sabato

    Sabato dolce sabato,
    il mio giorno più amato.
    Un giorno così speciale,
    in cui la gioia m'assale.

    Sabato dolce sabato,
    peccato sia così corto.
    Magari non finisse mai,
    come gli eterni bonsai.

    Sabato dolce sabato,
    spero torni presto.
    Sarai sempre benvoluto,
    apprezzato e benvenuto.

  • 02 dicembre 2011 alle ore 17:00
    In cerca della conoscenza

    Avrei voglia...

    di conoscere meglio i misteri
    della vita e della morte;

    di conoscere meglio l'intimo
    degli esseri umani;

    di conoscere meglio i segreti
    che la natura nasconde;

    di conoscere meglio la ragione
    stessa di certi accadimenti;

    di conoscere meglio la gente
    che non riesco a capire;

    di conoscere meglio le persone
    che mi fanno andare avanti;

    di conoscere meglio i percorsi
    che mi hanno portato fin qui;

    di conoscere meglio il motivo
    per cui scrivo queste cose.

  • 01 dicembre 2011 alle ore 20:53
    Povertà e disuguaglianza

    Acqua chiara, terra scura;
    gita amara, strada dura.

    Mani ferite, piedi nudi;
    vita triste, cuori muti.

    Sol dolore, niente gioia;
    niente amore, solo noia.

    Povertà e disuguaglianza;
    niente pane né speranza!

  • 30 novembre 2011 alle ore 15:59
    Coincidenza o destino?

    Se né io né il mio lui fossimo
    entrambi due ragazzi gay,
    non avremmo mai incrociato
    in quel modo i nostri way.

    Ma così diversi e uguali...
    siamo stati sempre insieme,
    così come due naufraghi...
    che si vogliono tanto bene.

    Per coincidenza o per destino,
    ci siamo proprio incontrati...
    e come nei sogni di ragazzino,
    ci siamo subito fidanzati.

    E se un giorno ci sposeremo...
    non potrà mai esser in chiesa.
    Se Dio lo vuole... Lui, almeno,
    per il Papa sarà sì un'offesa.

    La testimone sarà la mamma,
    e gli invitati sarete voi...
    perché lei è madre e ci ama,
    e voi avrete tifato per noi!

    Allora come marito e marito,
    proveremo in noi la virtù...
    ed alla fine avremo capito
    ch'esser gay non è un tabù.

  • 30 novembre 2011 alle ore 15:51
    Bianconeve senza nani

    Sono giovane, sono in gamba;
    amo la vita e la vita mi ama.
    Sono sensibile, sono fragile;
    molto carino e molto amabile.

    Sono un poeta, un sognatore;
    all'Amicizia, do molto valore.
    Sono un Bianconeve senza nani;
    il principe, però, l'ho da anni.

    Non è azzurro, non ha cavallo;
    ma lo amo tanto, ed amo amarlo.
    Non è favola né gioco di ruolo;
    si chiama Rick, ed io Gianpaolo.

    ~Jean-Paul Malfatti

    P.s.:

    Ai miei nemici (spero non tanti);
    ecco qua le due righe mancanti:
    Sono buono, non sono scemo;
    amo la mela, ma senza veleno!

  • 28 novembre 2011 alle ore 1:36
    Son tornato

    Son tornato
    dove non son
    mai stato prima...
    Lì trasportato
    da una poesia
    senza rima...
    Un mondo dal quale
    ero già sparito.
    Un mondo crudele,
    la cui gente mi aveva
    mortalmente ferito.

    Lì son tornato
    da uno pseudo coma.
    E non ero
    né a Como
    né a Roma,
    ma invece in un
    mondo immaginario
    in cui non sentivo più
    i battiti del mio cuore
    triste e  solitario.

  • 28 novembre 2011 alle ore 1:24
    Volerò

    Un giorno anch'io volerò,
    anche se senza ali.
    Sì, volerò in alto nel cielo
    fino a toccarlo.

    Poi volerò più in basso
    verso il sole...
    Non so s'avrò voglia
    di tornare in terra...

    Chi lo sa il mio sarà
    un volo continuo.
    Un volo senza fine
    verso l'aldilà del paradiso.

  • 27 novembre 2011 alle ore 1:25
    Nostalgia (Homesickness)

    E' una nostalgia buona...
    una nostalgia che fa bene
    all'anima ed alla mente;

    E' una nostalgia strana...
    che oltre a farmi tremare,
    mi fa sorridere e piangere;

    E' una nostalgia diversa...
    che mi pesa e mi solleva
    dalla paura e dall'agonia.

    Italia, Italia mia...
    dimmi solo dove sei ora,
    e vedrai che il buon figlio
    alla sua casa se ne torna!

  • 27 novembre 2011 alle ore 1:14
    Un arcobaleno

    Vorrei essere un arcobaleno.......
    per donarti il rosso del tramonto,
    l'arancione delle foglie d’autunno,
    il giallo della mimosa in primavera,
    il verde della natura circostante,
    l'azzurro del tacito lago di Como,
    l'indaco del cielo addormentato e
    il violetto della consapevolezza.