username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michele Gentile

in archivio dal 27 feb 2014

04 gennaio 1972, Ostia - Roma - Italia

segni particolari:
Vivo!

mi descrivo così:
Poeta.

18 agosto 2016 alle ore 14:25

Ai poeti

Ai poeti dico di non tornare
​di insistere, di trovare
altri silenzi da raccontare.
Ai poeti auguro di non svegliarsi
di non attenersi alle regole,
di non lasciare mai un tramonto
in balia del proprio cielo.
Auguro un mare, un deserto
una lacrima in più da attraversare.
Ai poeti dico di non disperare
quando stillano solitudini,
di camminare anche al buio
perchè una carezza di luna
farebbe più male.
Ai poeti dico di sorridere
quando il vento della notte
li trascina via lontano
perchè quando tutto è perduto
nuove ali e nuove parole
una volta ancora
offriranno loro
la malinconia di vivere.
 
 
 

Commenti
  • Katia Guido bellissima, una poesia che è incitare a scrivere, a emozionarsi e a vivere in versi la vita e tutto quello che ci fa battere il cuore... "perchè quando tutto è perduto nuove ali e nuove parole una volta ancora offriranno loro la malinconia di vivere": mi ha tolto il fiato. Complimenti.

    25 agosto 2016 alle ore 10:16


  • Michele Gentile Grazie di vero cuore Katia.

    25 agosto 2016 alle ore 12:20


Accedi o registrati per lasciare un commento