username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA)

20 marzo alle ore 0:29

Si sfila di dosso, la pelle

Storie e turbamenti
fragili apparizioni, cancellate.

Venia dello specchio: la verità
a me puoi dirla (sussurrala).

Mai occhiate più dirette ad aprire
pensieri accovacciati

il viso liscio non ha ombre
spezza un copione
di friabili discorsi.

Giù la maschera 
(di città chiuse e svagate)
tela di agguati
di sguardi ghiaccioli.

Allo scarto di luce 
la fissità
inchioda l’apparire
la pelle si sfila di dosso
tante volte, ultima nel sonno
si perde
si discioglie.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento