username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Silvia Nelli

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Silvia Nelli

  • giovedì alle ore 20:33

    Non c'è mai una fine. Non c'è mai un "The End" per chi dentro la vita la sente. Non conta quanto in fondo, sotterrata da milioni di delusioni, difficoltà essa batta. Per chi quella voglia di vivere ce l'ha radicata dell'anima non ci sarà mai una fine. Solo la morte può fermare queste persone, ma fin quando saranno in vita lotteranno e rinasceranno sempre. Per loro rinascere è una nuova opportunità, un'occasione in più e completamente nuova che la vita offre, dicendo: " Rialzati e riprova. Non hai perso nulla anzi... Hai imparato qualcosa in più che ora potrai portare con te. Usalo e fanne tesoro... Si chiama esperienza"! 

  • mercoledì alle ore 12:29

    Ci sono persone che hai amato così tanto che resteranno incise nella tua anima per sempre! Non conta quanto hai sbagliato con quella persona o quanto essa abbia sbagliato con te, no... Non conta il male che vi siete fatti. Quella persona resterà incisa là, nell'anima come qualcosa di indelebile. Non servono a nulla le gelosie, la rabbia e le paranoie. Niente lo sradicherà da dentro. Non importa ricordarmi quanto mi ha fatto male, lo so... Non serve ricordarmi quanto ho fatto per quella persona, lo so cazzo! Ma so anche quello che quella persona ha fatto per me, forse poco agli occhi di molti, ma per qualcuno che "Non fa niente per nessuno" credetemi è stato tanto. Questo rende quella persona "L'assoluto"! Non saranno le gelosie, le richieste o la rabbia a cancellare qualcosa che è andato oltre il volere, la ragione e la razionalità! Perché per quella persona ti sei dimenticata quasi di esistere! Hai scordato le tue necessità, i tuoi bisogni e anche a volte i tuoi valori! Lo hai amato in modo viscerale! Pur sbagliando lo hai fatto! Hai scelto poi di allontanarti, capendo che avevi trascinato troppo ed era giusto dire basta! Lo hai detto e messo in pratica finalmente perché hai capito che avresti continuato a buttare troppo di te stessa/o ed era giusto darti nuove possibilità. Amori così non li cancelli mai, restano una parte di te, ma una parte che appartiene al passato! Ognuno di noi ha un passato... Invece di guardare quello, di giudicarlo e di provare a cancellarlo... Nel momento in cui vi capita l'occasione di essere il "Presente" di qualcuno, pensate a renderlo migliore di "Quel passato" invece di cercare di cancellarlo! Non ci riuscirete mai... Perché inconsciamente lo difenderemo sempre perché è una parte della nostra vita importante e vera che non si può rimuovere. Il passato si lascia dietro e si va avanti, ma non si cancella! Quando scegli di "Tatuartelo sulla pelle" è un po come se avessi scelto di portarti nella tomba una delle parti più importanti della tua vita.

  • 21 aprile alle ore 21:45

    Mi definiscono "Ingestibile", dal carattere "Difficile" e una di quelle persone con quei maledetti "Muri alzati". Mi avete conosciuta poco e avete capito poco di me. In realtà per rendere felice una come me non serve molto a me basta sincerità e rispetto. Ciò che definite "Ingestibile" in realtà è la personalità. Una di quelle non facili da domare e non facile da azzittire. Ciò che definite "Difficile" in realtà è solo una persona che se la ferisci più volte non ci sta a passare sempre sopra le sue ferite per curare i vostri errori. Quei muri... Quelli che dite che vi alzo lasciateli stare adesso... Perché me li avete regalati proprio voi. Credetemi, mai li avrei voluti, ma adesso vene sono grata. Del resto, molto spesso mi tutelano da quella parte di mondo con cui non voglio più avere a che fare.

  • 21 aprile alle ore 12:30

    Detesto e provo pena e compassione per tutte quelle persone che esaminano e controllano la vita di qualcuno. Qualcuno che ritengono ancora "Suo". Provo tristezza nel notare come poi con estrema stupidità gli puntano il dito contro, giudicano la sua vita, le sue azioni e le piccole cose che fa. Provo "Schifo" quando osservando queste persone noto che non solo fanno peggio, ma sono vere e proprie macchine di meccanismi da psicopatici maniacali. Persone in grado di mettere su dei "Teatrini" non indifferenti per farti rabbia, accenderti gelosie o per dimostrarti quando grande sia il loro amore e quanto fedeli ad esso siano. Tranquilli e rilassatevi: Se in voi ci fosse stato davvero AMORE non sareste il passato! Se siete il passato, dei vostri teatrini non ce ne può fregar di meno e soprattutto guardatevi ogni tanto che fate pena e non poca! Poi se vi avanza anche un pò di tempo... Curatevi!

  • 20 aprile alle ore 20:18

    Ho smesso di odiare e di portare rancore, semplicemente lascio andare. Non vivo più di rabbia e di malumori, semplicemente scelgo. Sapete... Odiare, portare rancore, provare rabbia porta solo a stare male, a vivere male e non in modo sereno e in pace con se stessi. Lasciare andare e scegliere chi portare avanti e chi lasciare dietro fa proseguire in piena serenità il tuo cammino. Ricorda; chi ti fa del male o ti ferisce per essere punito non ha bisogno del tuo rancore e della tua rabbia, ma della tua felicità e del tuo sorriso. Perché vederti proseguire felice e indifferente lo distruggerà... Vederti a pezzi e piena di rabbia lo renderebbe solo felice ed orgoglioso della consapevolezza di aver vinto! 

  • 17 aprile alle ore 1:42

    Siate felici di ciò che avete. Credetemi ogni piccolissima cosa ha il suo perché e il suo valore. Siate felici di quei sorrisi che nascono senza una vera ragione. Di quei momenti in cui dentro avete quella strana pace che vi fa chiudere gli occhi, sospirare e dire: "Grazie Dio"! Siate felici delle difficoltà, perché essere ancora qua significa averle superate. Significa essere rimasti in piedi con dignità e coraggio. Siate felici della vostra umiltà e tenetevela stretta, perché vuol dire che le cattiverie, l'opportunismo, la convenienza e quella parte di mondo "Materialista" non vi ha "Contaminati". Siate felici di ciò che siete, anche se pensate di essere "Poco". Ricordate che nessuno è poco se ha fatto sorridere qualcuno che non riusciva più a farlo. Se ha regalato un abbraccio a chi ha sofferto il vuoto della solitudine. Se ha teso la mano a chi aveva meno forze di lui... Nessuno è poco, mai... Almeno fin quando sente dentro a se stesso quanto alto è il suo valore e i suoi valori.

  • 16 aprile alle ore 22:16

    Ho imparato a guardarmi dentro e a scavarmi fino dentro l'anima. Un "Qualcosa" di cui non posso fare a meno e se ogni tanto non lo faccio non mi sento apposto con me stessa. Amo entrare nel "Caos" che spesso mi appartiene e rimettere un pò di ordine tra le tante cose ammassate e in disordine che ho dentro. Amo farlo perché mi aiuta a capire cosa non va e cosa devo cambiare. Accuratamente sposto le poche cose certe, gli affetti sinceri e i ricordi preziosi... Afferro i problemi, le paure e le delusioni e le porto in superficie. Non voglio più scappare o rimandare, ho capito che per vivere serena devo affrontare e superare. Per questo da un pò di tempo il rapporto più bello, importante e vero ce l'ho con me stessa.

  • 15 aprile alle ore 13:40

    Non basta parlar d'amore per essere capaci di amare e non basta avere sentimenti per saperli donare! Quando una persona continua a puntare solo su questo non capendo errori e problemi, non capendo che questo non basta... Fidati, non lo capirà mai. 

  • 15 aprile alle ore 13:29

    Sono come l'accento sull'ultima lettera di una parola. Quel qualcosa che da un tono più marcato e netto alla tua vita. Però... sono anche il punto interrogativo alla fine di una frase, quel qualcosa che ti farà sempre avere un punto di domanda su chi hai di fronte. Sono una perenne scoperta, una ventata inaspettata e mai prevedibile. E' si... Sono un'anima strana, contorta. Un'anima nella quale in pochi hanno avuto il privilegio di entrare. Forse non mi conoscerai mai veramente o forse sono io stessa che non voglio farmi conoscere mai fino in fondo.

  • 14 aprile alle ore 19:14

    Non una di quelle che il suo dolore lo manifesta al mondo. Amo, odio, piango, rido, non importa... Ogni cosa la condivido solo con chi decido io. Non sono fredda e nemmeno mielosa. Non sono un genio, ma nemmeno una stupida. Non sono una "Prima della classe", ma nemmeno l'asino della scuola. State calmi e rilassati. Paragonatevi pure, giudicatemi pure, sminuitemi pure, non importa. Riempitemi di storie che non mi appartengono, di colpe che non ho e di mille volti falsi, non fa niente. Credetemi con la mia anima e con la mia coscienza sono io a farci i conti ogni singolo giorno e vi posso assicurare che mi posso permettere di camminare a testa alta... Sempre! Voi?!

  • 13 aprile alle ore 13:22

    A tutti quelli che anche con il cuore a pezzi non si arrendono, a quelli che hanno visto più notti buie che giorni splendidi, a tutti quelli che sanno cosa significa "Correre" per non fermarsi, che possa arrivare il mio abbraccio. A voi che come me, della vita ne fate comunque tesoro prezioso anche quando prova ad affondarvi. A voi che non ricambiate il male ricevuto, ma curate con le vostre lacrime le ferite, si.... A voi io mando il mio abbraccio. Che possa scaldarvi il cuore e donarvi nei momenti peggiori quella forza che viene a mancare.

  • 11 aprile alle ore 20:30

    Arrivi ad un certo punto in cui non ti interessano più le ragioni degli altri e credetemi, non è egoismo. Semplicemente le hai ascoltate troppo e soprattutto troppe volte sono passate avanti alle tue. Hai perdonato, giustificato e compreso, ma ogni giorno le ferite diventavano più grandi. Ecco che ad un certo punto volti pagina. In fondo una pagina bianca mette positività e soprattutto dona la speranza di poter finalmente scrivere uno di quei capitoli indimenticabili della vita.

  • 11 aprile alle ore 0:41

    Ti lasci scorrere tutto sulla pelle come se non fosse niente. Lasci che ogni cosa scivoli via e non lasci tracce o residui nel cuore e nell'anima. Sei forte e ne sei consapevole, quindi piangerti addosso non è da te. Hai imparato a restare in piedi, a sorridere e a dire:"Io non ho bisogno di niente e di nessuno"! Quante volte avrai mentito a te stessa per arrivare veramente a questa consapevolezza. Quante volte te lo sei ripetuto per arrivare ad essere una grandissima guerriera... Troppe! Oggi cammini distante da tutto ciò che non ti appartiene, ne prendi le distanze e ti stringi al cuore di pochi. Oggi riconosci la differenza tra "Ciò che conta" e ciò che "Lascia il tempo che trova"! Oggi hai veramente capito che l'unica persona di cui non potrai mai fare a meno sei proprio TU.

  • 07 aprile alle ore 21:21

    Oggi voglio gridarlo forte un "GRAZIE" alla vita. 
    Grazie per aver sanato ogni lacrima con infiniti sorrisi. Grazie per avermi fatto percorrere l'inferno, solo così ho potuto capire quanto valga un "Angolo di Paradiso". Grazie vita, per avermi fatto inciampare ed avermi dato la possibilità di rialzarmi e continuare a camminare verso le mie mete. Grazie, perché hai finalmente capito che ero pronta a ricevere quel premio che da un po di tempo aspettavo. Oggi voglio guardare il cielo, vederlo limpido, ma leggermente appannato se visto da dietro due occhi lucidi di felicità. Voglio respirare a pieno quell'aria pulita che ha invaso la mia vita e dare corpo, voce e pensieri ad ogni emozione che ne deriva. Sai, vita? A volte ti ho quasi odiata, ma guardandoti oggi non immagini quanto io riesca a sentirti esplodere nel petto. Non immagini quanto siano importanti i fallimenti che mi hai regalato, i dolori che mi hai inciso sulla pelle e quei momenti in cui ho pensato di non farcela. Vita mia che adesso esplodi sei uno splendore e io mi sento bella, forte e viva come non mai. Finalmente cammino allo stesso passo tuo, finalmente ce la giochiamo alla pari e non devo più morire per starti dietro. E' si, lo so... Mi farai ancora male, mi farai ancora cadere, ma sappi che sono prontissima! E soprattutto non sono più sola.

  • 06 aprile alle ore 18:51

    Quell'atmosfera magica che lega i colori di un tramonto al profumo dell'aria quando cala il sole... Io la amo. Lasciate stare l'amore e tutto il resto, ma quella sensazione di stare soli con se stessi, in mezzo al niente e sentirsi in pace con il mondo non ha prezzo. Ascoltarsi e sapersi leggere dentro fino in fondo. Non aver paura di scavare, l'ho fatto altre volte... In fondo è così che mi sono ritrovata, salvata e migliorata per arrivare ad accettarmi, amarmi e rispettarmi. La pace interiore, quella magia e quel grande amore che lega noi al nostro "IO" è qualcosa che tutti dovrebbero cercare, trovare e conquistare. Quella è l'unica e vera strada per la serenità.

  • 06 aprile alle ore 16:02

    Chiamatemi pure "Testa di cazzo"! Figuriamoci se per me è un problema, anzi è un onore... Lo sono! Lo sono quando mi incazzo di fronte a meccanismi di spudorata convenienza. Lo sono quando noto prepotenti movimenti di opportunismo. Lo sono quando mi trovo a scontrarmi con un'ipocrisia fuori dai limiti... Ecco, li esco fuori dai "Gangheri" e voilà come per magia si attiva la modalità "Testa di cazzo"! Che ci volete fare sono ingestibile, non manovrabile e se provi a comprarmi, non solo non ci riesci, ma aumento il prezzo e chiedo pure gli interessi! 

  • 05 aprile alle ore 20:50

    Sai quando sai di essere davvero innamorato?! Quando invece di sentirti morire, ti senti vivo come non mai. Quando non ricordi cosa siano le lacrime, ma vai fiera dei tuoi sorrisi. Sei veramente innamorato, quando tuteli l'altra persona e hai verso di lei/lui quel senso di protezione. Quando solo il pensiero che qualcuno possa fargli del male ti manda in "Bestia". Sei veramente innamorato quando i suoi difetti e i suoi modi buffi diventano poesia. Quando le sue paure assurde ti fanno sorridere per poi lasciarti andare in un abbraccio rassicurante. Sei davvero innamorato quando vicino a qualcuno senti di non aver bisogno di altro, perché anche una semplice televisione e un divano a due posti diventano "L'Opéra de Paris"!

  • 04 aprile alle ore 21:20

    Per ogni passo che ho condotto su strade sbagliate, per ogni sguardo puntato verso il niente, per ogni cielo stellato non goduto e per ogni sentimento sprecato invano, io rinasco. Rinasco dai miei errori, dalle mie esperienze e da tutto ciò che mi hanno insegnato. Per ogni parola non detta, per ogni parola di troppo, per ogni silenzio incompreso e per ogni grido non ascoltato io rinasco! Rinasco dalle emozioni che ancora sento, da quelle delusioni che non mi hanno spenta/o completamente e dalla forza che non mi ha mai abbandonato. Rinasco per me stessa/o, rinasco per coloro che hanno creduto in me e soprattutto rinasco per tutti quelli che si erano giocati il culo dando per certo che io fossi "Spacciata/o"!

  • 04 aprile alle ore 21:16

    Hai mai visto due persone veramente complici?! Che siano amici, amanti, fratelli o sorelle non conta. La complicità se regna dentro unisce e spacca. Spacca la falsità e le bugie. Spacca i muri dell'ipocrisia e dell'opportunismo. Spacca la cattiveria e l'invidia. La complicità che parte da due menti che si trovano e si capiscono e da due cuori che si amano e si stimano abbatte muri impensabili. La complicità fatta di fiducia e rispetto, non conta dove la trovi, ma se la trovi spaventa. Spaventa anche il diavolo perché non esistono "Carte false" che siano in grado di distruggerla.

  • 03 aprile alle ore 19:10

    Vi vedo osservare la vita e i comportamenti degli altri. Puntare loro il dito contro giudicandone atteggiamenti, scelte e posizioni prese. Vi vedo predicare valori e rovistare nelle coscienze altrui. Vi fingete grandi esperti di rispetto, lealtà e correttezza dandovi arie da guerrieri fedeli e devoti al buon senso. E' un sorriso ironico e sarcastico quello che nasce sul mio volto quando vedo che mentre osservate e giudicate tutto questo, vivete una vita spoglia di ogni sano concetto da voi predicato. Rovistate meno nelle vite degli altri e date un senso maggiore alle vostre e soprattutto; lasciate stare le coscienze altrui e pensate a ripulire le vostre... Credetemi, ce ne sarebbe bisogno. Non so se vi siete mai guardati dentro con estrema attenzione e obiettività come amate tanto fare con gli altri, forse se lo faceste vi rendereste conto che una "Coscienza" nemmeno ce l'avete.

  • 02 aprile alle ore 21:16

    La vita spesso ferisce dentro, lascia solchi e ferite. Costruisce sulle pareti della tua anima qualcosa di "scuro" che la rende buia e non fa più intravedere quella lucentezza che un'anima, una persona o un cuore dovrebbero avere. Poi, un giorno arriva qualcuno e con una calma ed una dolcezza infinita comincia a osservarti. Lo fa con intelligenza, senza fermarsi a ciò che sembra o a ciò che appare, ma va oltre. Sa leggere tra le righe quelle parole che in realtà tu non hai scritto, ma che solo chi ha una sensibilità fuori dal comune potrebbe scorgere. Senza che te rendi conto a quella persona tu hai riaperto la porta che varca la soglia del tuo "IO". Lui, varca quella soglia ancora in modo educato, con rispetto e si guarda intorno... Eccole quelle parole che tra le righe ha scorto, eccole là a segnare le pareti di un'anima meravigliosa, ma ferita, delusa e difficile da guarire. Lui si siede al centro dell'anima e con amore, pazienza e premura inizia a lavare e curare le tue ferite. Non guarda il tempo, il tempo non conta ... Lui vede solo l'obiettivo: Riportare alla luce una Donna che è molto più di ciò che mostra e lui lo sa. Sceglie di farlo perché quella donna gli procura emozioni diverse dalla solita "Banalità" che ha incontrato nella vita, non rendendosi conto che nell'aiutarla a rinascere inizia ad amarla in modo smisurato e allo stesso tempo, facendolo, cura anche le sue di ferite... e rinasce con lei. 

  • 29 marzo alle ore 17:04

    Non so cosa lasci credere ad alcune persone che io non sia una persona tenera, dolce e serena. Forse questo mio essere così sicuro- Oppure il mio modo così schietto diretto o magari il mio modo di guardare e raccontare il mondo dietro una veste così realistica e dura. Lasciatemi dire che il fatto che io sia una persona che nota molte cose, che guarda la vita dritta in faccia senza scartare niente di essa, nemmeno i suoi lati peggiori, non significa che io non abbia un cuore, dei sentimenti e delle debolezze. Io posseggo fragilità che non sono né scontate , né piccole. Delle paure che ristagnano nella mia anima e spesso mi impediscono di procedere con serenità. Ho dei limiti che non sempre riesco a superare. Io sono anche una persona sensibile, tenera e dolce. Ho dolcezza dentro me, amore immenso e un sorriso che difendo a denti stretti. Ho solo un piccolo "Difetto" che però; io ritengo essere un grande "Pregio"... Ossia quello di mostrare questi lati di me solo a chi merita, scegliendo io stessa chi ne è meritevole, ma soprattutto scelgo di mostrare tutto questo solo a coloro che mai lo useranno per ferirmi.

  • 24 marzo alle ore 14:28

    Ammortizzo sempre i colpi della vita. Ne faccio armi per il mio domani, armature per i miei nemici e forza per i miei passi. Non a caso mi chiamano "Capa tosta"! So lottare anche quando resto sprovvista di pallottole e a mani nude su terreni aridi! So resistere, so affrontare e vincere. E anche se perdo non mi fermo... La sconfitta su di me assume l'aspetto di una "Motivazione" in più per ricominciare e farcela!

  • 19 marzo alle ore 20:45

    Avere a che fare con persone segnate dalla vita non è cosa facile. Queste persone hanno vissuto la distruzione di se stesse. Sono persone che nel dolore hanno saputo ricostruirsi e diventare più forti. Ogni volta che ritrovano il loro equilibrio niente in loro è più come prima. Hanno un senso molto alto di protezione verso se stessi perché sanno quanto costa raccogliere i pezzi. Hanno un accurato fiuto e un sesto senso ancora maggiore verso nuove situazioni. Le persone segnate dalla vita hanno capito che dare una possibilità è cosa giusta, ma perseverare nel concederne altre è lasciare che possano distruggerti ancora.

  • 19 marzo alle ore 18:55

    Tutti hanno da dire quanto importante sia la sincerità, il rispetto e il mostrarsi a nudo per ciò che si è veramente. Poi non si domandano, laddove non fanno fede alle parole, il male che può fare a chi ne riceve le conseguenze. Non si domandano quanto possa una persona cambiare ai nostri occhi di fronte a certe mancanze, ma soprattutto non si domandano quanto cambia dentro una persona quando le riceve. La verità, i valori, la sincerità e il rispetto deve stare solo sulla bocca di coloro che anche nel peggio ne fanno una priorità... Per tutti gli altri ci sono le "Chiacchiere"!