username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Jean-Paul Malfatti

in archivio dal 25 nov 2011

30 giugno 1986, Como - Italia

segni particolari:
Non sono bravo a comporre poesia! Scrivo frasi, aforismi e versi isolati che, quando messi insieme nel giusto ordine, diventano addirittura poesie brevi e semplici.

mi descrivo così:
Un poeta e scrittore italo-americano "in erba" in cerca di se stesso e del perché dei perché.

Motto: "A gay poet is just one of the very many poet gays of yesterday, today and tomorrow. Un poeta gay è solo uno dei tanti gay poeti di ieri, oggi e domani."

13 luglio 2012 alle ore 7:36

Sì, sono sempre stato gay!

Intro: "Amo essere gay e soprattutto vivere da gay. E' un orientamento sessuale che ha tantissimo a che fare col mio modo di essere e vivere che credo che non riuscirò mai a farne a meno." ~Jean-Paul Malfatti

Il racconto

Il vento soffiava tra i rami; sospiri seguiti da gemiti rompevano il mistico silenzio. Le ginocchia tremavano forte, ma la curiosità m'incoraggiava ad avvicinarmi a quell'albero. Io, come un'ombra, pian piano mi muovevo verso quei rumori. Troppa paura? Si! Non lo nego! Faccia a faccia con l'albero; un sacco di domande in testa. Chi erano? Che cosa facevano?

Un ragazzo baciava una ragazza e le toccava le parti intime. Sorpresa! Li riconosco subito! Lui, il mio cugino preferito; Lei, la sua cugina più grande. Fra invidia e gelosia, piango!

Ero piccolo...ne avevo circa sette, ma la gelosia già la conoscevo. Non invidiavo il mio cugino, ma invece la sua fortunata lei. Volevo sol essere al suo posto, per poter essere baciato da lui.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento