username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Maria Luisa Mazzarini

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Maria Luisa Mazzarini

  • 04 agosto 2016 alle ore 16:25
    LA BELLEZZA DEI CIGNI

    al loro aprir d’ali
    preludeva alla sera,
    a specchio di lago
     
    silente e sensuale.
     
    Fluido,
    sfuggiva ai sospiri
    del vento,
     
    in colori sanguigni
    dipingeva un autunno
    d’uva dolce e matura.
     
    Eternamente
     
    l’aria muove l’acqua
    e la sfiora,
    ne scompiglia i capelli,
    accarezza e seduce,
    ma invano l’arresta,
    finché continua a fluire,
     
    sotterranea,
    chiara limpida onda
    di fiume.
     
     
    Invisibile agli occhi.

  • 05 maggio 2016 alle ore 16:07
    SU DI ME

    SU DI ME
     
    il cielo azzurro
    d’un mare di bianche vele
    al vento.
     
    Di polline,
     
    -che più guardo-
    vedo nevicare in un turbinio
    di fiocchi

    lucenti,
    coriandoli
     
    di promesse,
    che petali d’acacia
    incontravano a terra.
     
    E rifiorivano,
     
    in quel nostro maggio odoroso.
     
    -In questo-
    pullulante di vita,
     
    che tutto accoglie.
     
     
    Si ferma, vibra,
     
     
    continua.
     

     
     
     
     

  • 21 aprile 2016 alle ore 16:30
    UN CANTO DI CICALA

    mi ritma il tempo,
     
    da ramo frondoso d’albero
    in giardino,
     
    musica per il mio giorno,
    la notte breve,
     
    tra visioni di tramonti
    e d’albe chiare.
     
    Fugace
    onda tra le foglie
    il suo frinire,
     
    la sua vita felice.
     
    La mia bella estate.
     
    Quella
    che vivevo a piedi nudi
    sull’erba fresca,
     
    quando l’amore
     
    era un Sogno da inventare,
    bagliore degli occhi,
    un gesto delle mani,
     
    ora
     
    verso di Poesia
     
    che mi riporta a una Luce
    in fondo all’anima,
    a un corpo di fragile farfalla,
     
    a un canto di cicala.

  • 07 aprile 2016 alle ore 16:58
    ALL’IMPROVVISO

    nel sottobosco tra le edere
    e i miei sogni,
     
    la Bellezza
     
    ha scoperto agli occhi
     
    i ciclamini.
     
    D’incanto,
     
    nella carezza delle mani
    le tenui sfumature,
     
    lo stelo fragile
    di fiorellini al vento
     
    d’un precoce autunno
    settembrino.
    Questo amore,
     
    come di fanciullezza
    l’impressione fugace,
    dell’attesa il senso,
     
    l’attimo fuggente.
     
     
    Le labbra rosa.

    da "SI APRANO LE DANZE - EEE, TO,  marzo 2016"

  • 17 marzo 2016 alle ore 16:24
    Gialli ranuncoli

    E viole del pensiero
    rispuntano
    nelle aiuole in disgelo.
    L’acqua che irrora la terra
    alimenterà ruscelli
    della nuova primavera.
    Miracolo
    della luce della neve,
    e il suo mistero.

  • 17 marzo 2016 alle ore 16:23
    Poesia

    Albero di pesco in fiore!

  • 17 marzo 2016 alle ore 16:23
    Sull'oleandro rosa

    Sul rametto fiorito
    dell’Oleandro rosa

    dondola 
    leggero un passero 
    in altalena.

    Sorrido e mi chiedo:

    “… che cos’è la grazia
    se non POESIA? ”

  • 17 marzo 2016 alle ore 16:21
    Il sorriso dei fiori

    Abito di vento

    per Poeti
    avvinti agli aquiloni

    su sentieri di Luce

    al riverbero del Sole
    in acqua limpida

    o ai raggi della Luna
    in notte chiara come giorno.

    Complici
    il Sorriso dei fiori

    e il silenzio dei Sogni,
    e delle stelle.

  • 27 luglio 2015 alle ore 17:45
    Ti raggiungerò

    Ti raggiungerò
     
    per sentieri di mirto
    nella Luce bianca
    del mattino,
     
    all’incontro delle Voci,
     
    le nostre,
    la Canzone d’Acqua
    e la mia immaginazione,
     
    romantica
    e cosparsa di fiori,
    infinita.
     
    Come l’Anima.
     
    Alata.
     

  • 27 luglio 2015 alle ore 17:39
    Amarci

    Amarci
     
    era Luce
     
    che dava forma
    alle Parole
     
    profumate
    di boschi sacri e vento
    di mare.
     
    Vita
     
    la nostalgia dei nostri corpi
    e il respiro libero del cuore,
     
    la fedeltà alla Luna.
     
    Immortale
    su casti lidi di alloro.
     

  • 27 luglio 2015 alle ore 17:37
    Al vento

    Al vento
     
    danzeranno le ore
     
    nel nostro correrci incontro,
    all’abbraccio.
     
    Segreta
    mi aspettavi da sempre,
    nel magico istante
    rifulse l’Inizio.
     
    Un bacio,
     
    e un altro, un altro ancora,
    i corpi d’edera,
    il respiro di adolescenti
    al primo amore.
     
    E dei fiori di ginestre lo Splendore.
     

  • 27 luglio 2015 alle ore 17:35
    Luccichio d'oro

    Luccichio d’oro
     
    da un canto d’ onde
     
    invisibile agli occhi,
    memoria di conchiglie.
     
    Quell’amore ineguagliabile,

    fiore
     
     
    di poesia in mezzo al mare.